0

LA POESIA DELLA SETTIMANA: DONADIO

Antonio Donadio
GIORNO DELLA MEMORIA
Voi che ancora avete occhi
ditemi
che fu vista partire
su stridere d’ossute rotaie cariche
di giovani increduli lamenti
dietro cime di estreme ultime paure
ditemi che non ritornerà
nelle notti senza luna
che mai più riderà domestica iena
tra stupiti innocenti latrati.
Ditemi
che ancora sarà gioia aspettare
l’alba su guance serene
che è tempo di nuovi sguardi
per occhi di pianto
fattosi crudele fratello.

 

 

0

LA POESIA DELLA SETTIMANA: SILVANA DAL CERO

Silvana Dal Cero
UNO NESSUNO CENTOMILA
Quale volto di te ho colto
Amica mia?
Quale parte di te non ho mai visto
Amico mio?
Quali angoli del mio essere
Mi sono sconosciuti ombre ancora
Pur camminando dentro le mie stesse scarpe?

0

LA POESIA DELLA SETTIMANA: FRANCESCA LUZZIO

Francesca Luzzio
MALEDETTO

Ancora quel maledetto ticchettio di acqua
che cade costante, monotono, angosciante:
parla d’identità che non può mutare
nella costanza del ritmo che
rende i giorni tutti uguali.

0

LA POESIA DELLA SETTIMANA: MARIA GLORIA GRIFONI

Maria Gloria Grifoni
A…COME AMERICA
Comunicato stampa:
hanno visite la notte
in quel bagaglio di arti figurate
calze…sesso…e…litanie.
Le sazie masse urlano
A…come America…
hanno bussato a quella porta
ha risposto
un formato tessera.

0

LA POESIA DELLA SETTIMANA: PATRIZIA FAZZI

Patrizia Fazzi
RISORGERANNO PAROLE
Risorgeranno parole:
tenui filami nella giungla dei suoni
pulsanti foglie nuove
timide parole
nella notte elettronica
riscoperti battiti ancestrali
guizzanti nel gregge stordito assordato
risorgeranno parole
e si faranno
nel silenzio
pensiero.

0

LA POESIA DELLA SETTIMANA: CONTI

Alfredo Alessio Conti
E RITORNO
È tempo di non ritorno
quando la vita si spezza
il dolore avanza
l’amore svanisce,
ma io riappaio
con la mia voce
le mie parole
e come eco tra i monti
rinasco
rivivo
ritorno da te
alla mia casa
alla mia terra.

0

LA POESIA DELLA SETTIMANA: ELSA MORANTE

Elsa Morante
ADDIO
Segreta, lo so, è la stanza
del prezioso cuore ch’io cerco.
Lungo e incerto il viaggio fino al nido
di questa civetta-fenice.
Inesperta son io,
compagno né guida non ho,
ma giungerò alla camera felice
del mio bell’idolo.
Addio, dunque, parenti, amici, addio!

0

LA POESIA DELLA SETTIMANA: SABRINA GALLI

Sabrina Galli

MALINCONICI FOTOGRAMMI

Semplice, come torrenti vitali affluiscano
nei vegeti pendagli degli alberi.
Semplice, come le foglie d’autunno
periscano fiere agli accesi colori,
prima che la terra nel tempo
assorba le rossastre cromie.
Semplice, come il vento di frammentati
ricordi insabbi gli occhi degli uomini,
prima che la vita nel tempo
assimili malinconici fotogrammi.

0

LA POESIA DELLA SETTIMANA: GIANI

Maria Teresa Giani
PER SENSI INTERNI
Come un luminoso raggio erompe
nel cielo aperto da dietro cumuli
cupi, così, oltre l’occhio spento,
sprigiona la vista interiore
quella segreta luce di bellezza
che il Custode del mondo racchiuse
in ogni cosa; e, dentro la chiocciola
recondita dell’orecchio ottuso,
coglie l’udito profondo l’eco
di una voce che chiama per nome.

0

LA POESIA DELLA SETTIMANA: LUCIO ZINNA

Lucio Zinna
SCILLA E CARIDDI
Si fonde nella memoria l’aritmetica
di questi viaggi terramare aritmiche
micro-evasioni toccate e fughe
per vagoni-cuccetta. E notturni
traghetti singhiozzanti manovre
peloritani oblò giovanili graffiti.
L’ascensione al master reunion
la Madonnina che s’affianca (vos
et ipsam civitatem) la sigaretta
accesa tra Scilla e Cariddi
(Circe scomparsa il ponte-miraggio)
né in cielo né in terra avverto
distante la casa – nell’arcipelago
più facilmente mi percepisco
frammento di cosmo – tra Scilla
e Cariddi con un’arancina e una birra.