0

IL DIALETTO VENETO DI ANTONIA MASO

IL DIALETTO VENETO DI ANTONIA MASO

Seguo da anni la poesia di Maria Antonia Maso Borso e in particolare quella che l’autrice scrive in dialetto. Un dialetto che, al mio orecchio, suona come commistione linguistica tra il bassanese e il trevigiano. Una commistione molto felice, creativamente molto espressiva e per niente rigida, anzi al contrario elastica e capace di adattarsi agli usi quotidiani e alle necessità verbali dell’oggi. Anche l’ultimo libro di Maria Antonia Maso Borso, Còntame nona (Biblioteca dei Leoni) conferma il grande livello del suo precedente Gate gate gate del 2012. Ha ragione Paolo Ruffilli a sottolineare, nell’editoriale del libro, che convivono in questi versi passionalità e intelligenza, partecipazione e ironia “in una lingua ricostruita dal presente” capace di reincarnare i neologismi dentro il corpo del dialetto con una pronuncia personalissima. Un libro tutto da godere, che consiglio in particolare alle mie ascoltatrici donne, perché pieno di cose che le donne conoscono bene.

Maura Panzotto

Literary.it

42

Scrivi un commento